VIDEOCONFERENZA sul Vangelo domenicale di MARTEDÍ 18 MARZO 2014 h. 21.00 sul tema: “La sete e la sorgente” (Gv 4,5-42), a cura di Luca Buccheri, Monica Rovatti e Anna Affumicato.

Per chi non avesse avuto modo di seguire la diretta della videoconferenza, può rivederla lasciando sul nostro blog i vostri pensieri, le vostre riflessioni, domande, etc., che potranno ricevere anche una risposta


Le domande fatte nella diretta a Luca Buccheri:

  • ElisabettaG: il Maestro ci doni un sonno di verità
  • digioiaingioia: la cura contro l’avidità che Gesù propone è l’incontro intimo con sè stesso
  • LucaLivorno: solo quello che ha impronta di infinito di eterno ci puo’ saziare
  • LucaLivorno: cioè la donna capisce e crede
  • LucaLivorno: mi colpisce come gradatamente la donna coglie la purezza di Gesù vedendolo dapprima un “estraneo”
  • digioiaingioia: “dammi da bere”…perchè usa l’imperativo e non chide “Mi dai da bere per favore?”
  • ElisabettaG: mi colpiscono i versetti 34-35 perchè sembra che l’incontro con la donna abbia fatto fare un passaggio di trasformazione anche a Gesù, che capisce veramente di cosa ha fame: fare la volontà di colui che lo ha mandato. E’ incredibile nella mia vita quando ho fame mi aspetto di ricevere qualcosa da fuori che mi sazi, Gesù invece scopre di avere fame di “fare”. Che bello!

SCARICA IL FILE PDF CON IL BRANO COMMENTATO E IL TESTO COMPLETO DI DOMANDE E RISPOSTE DELLA DIRETTA 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Videoconferenze. Contrassegna il permalink.

Una risposta a VIDEOCONFERENZA sul Vangelo domenicale di MARTEDÍ 18 MARZO 2014 h. 21.00 sul tema: “La sete e la sorgente” (Gv 4,5-42), a cura di Luca Buccheri, Monica Rovatti e Anna Affumicato.

  1. alessandra z. ha detto:

    Sarebbe interessante provare a dare un nome ai nostri “mariti” … Se vogliamo l’Acqua viva dobbiamo scendere nel pozzo della nostra vita ed essere bagnati e lavati dalla verità. Dobbiamo togliere tutto ciò che ostruisce il nostro pozzo e iniziare a scendere. Costruire un pozzo verso la nostra Sorgente interiore, il nostro profondo e buttar via le paure, i condizionamenti, i nodi che ci impediscono di trovare la Vita. Creare un passaggio (che può anche essere una ferita), un canale per trovare l’Acqua …

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...